Asia

Incontro Trump-Kim fine mese in Vietnam

(ANSA) - WASHINGTON, 6 FEB - Donald Trump intende incontrare il leader nordcoreano Kim Jong Un in Vietnam il 27 e 28 febbraio. Il presidente ha rivelato data e luogo in un incontro con i conduttori tv prima del discorso sullo stato dell'Unione. Stephen Biegun, rappresentante Usa speciale per la Corea del Nord, ha lasciato Seul in aereo dalla Us Air Base di Osan diretto a Pyongyang dove avrà incontri di alto livello per definire i termini del secondo summit tra i due leader. Biegun vedrà la controparte Kim Hyok-chol, ex ambasciatore nordcoreano a Madrid, appena designato al nuovo incarico: i due, ha chiarito il Dipartimento di Stato all'inizio della settimana, prepareranno il vertice toccando anche argomenti come la denuclearizzazione della penisola.

 

Giappone: in summit con Usa piu' alleanza

(ANSA) - TOKYO, 2 DIC - 'Rafforzare ulteriormente l'alleanza bilaterale tra Giappone e Stati Uniti'. E' l'obiettivo condiviso a margine dell'incontro tra il premier nipponico Shinzo Abe e il presidente Usa in pectore Donald Trump, avvenuto a New York in novembre. Lo anticipa l'agenzia Kyodo News che cita l'ambasciatore giapponese negli Stati Uniti Kenichiro Sasae. Nel corso di un convegno a New York il diplomatico ha spiegato che i due leader hanno convenuto sull'importanza dell'alleanza e la necessità di lavorare per consolidare il trattato bilaterale tra i due Paesi.

Corea Nord a Usa, noi potenza nucleare

(ANSA) - PECHINO, 11 NOV - Gli Stati Uniti devono trattare la Corea del Nord alla pari, da potenza nucleare: è il messaggio di un editoriale pubblicato sul Rodong Sinmun, organo del Partito dei Lavoratori, rivolto al nuovo inquilino della Casa Bianca, Donald Trump. "Gli Usa che vogliono denuclearizzare la Corea del Nord vivono in un'illusione dei tempi passati", si legge nel testo che non menziona esplicitamente Trump, ma rimarcando le capacità atomiche, attacca la politica delle sanzioni come uno "schema di strangolamento che non può non evitare di fallire".

Ucciso leader al Qaida in Afghanistan

(ANSA) - NEW YORK, 5 NOV - Gli americani hanno ucciso alcuni giorni fa un leader di al Qaida in Afghanistan nel corso di un raid aereo. Lo ha reso noto il Pentagono. Faruq al Qatani, a capo del gruppo jihadista nel nordest del Paese, e' stato colpito lo scorso 23 ottobre.

Pakistan richiama 6 diplomatici da Delhi

(ANSA) - ISLAMABAD, 2 NOV - Il Pakistan ha richiamato sei suoi diplomatici dell'ambasciata a New Delhi dopo l'acuirsi delle tensioni con l'India sulla disputa sul Kashmir. Lo hanno detto due fonti ufficiali pachistane e lo ha confermato un portavoce indiano. Secondo le due fonti pachistane, inoltre, è stata identificata "una rete di agenzie di spionaggio che lavorava presso l'ambasciata indiana ad Islamabad", ed è stato chiesto al premier Nawaz Sharif il via libera per espellere alcuni diplomatici indiani.

Corea Nord: attività a siti nucleari

(ANSA) - PECHINO, 7 OTT - La Corea del Nord mostra segnali di forti attività a ridosso del 10 ottobre, il giorno del 71/mo anniversario della fondazione del Partito dei Lavoratori, sia ai siti di test nucleari di Punggye-ri sia di missili sulla costa occidentale, con l'ipotesi di lancio di un vettore a lungo raggio che potrebbe essere addirittura "imminente". Nel primo caso, 38 North, think tank della Johns Hopkins University basato a Washington, ha ipotizzato che Pyongyang stia soprattutto raccogliendo i dati scientifici post detonazione nucleare del 9 settembre, il quinto test, mentre sono state rilevate attività ad altri tre tunnel a Punggye-ri, secondo lo studio delle immagini satellitari di sette giorni fa. I media di Seul, nel secondo caso, riportano oggi i timori delle agenzie di intelligence di Seul e Washington secondo cui sarebbero in fase avanzata le operazioni preparatorie di lancio di un missile a lunga gittata in vista dei festeggiamenti del 10 ottobre.

Ankara, 32 mila arrestati per il golpe

(ANSAmed) - ISTANBUL, 28 SET - Sono circa 32 mila le persone arrestate in Turchia per legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Bekir Bozdag, in un'intervista alla tv Ntv, aggiungendo che le persone sotto inchiesta sono complessivamente circa 70 mila e che "potrebbero esserci altri arresti".

India, Latorre può restare in Italia

(ANSA) - NEW DELHI, 28 SET - Il fuciliere Massimiliano Latorre resterà in Italia fino alla fine dell'arbitrato internazionale all'Aja, sostanzialmente con le stesse condizioni già disposte per l'altro marò Salvatore Girone. Lo ha deciso oggi la Corte suprema di New Delhi.

 

Marò: amb. India, riallacciati rapporti

(ANSA) VENEZIA 23 SET-"Lo stato delle relazioni tra le persone è stato sempre ottimo e adesso, dopo che negli ultimi quattro anni si erano logorati, anche i rapporti tra le nazioni di Italia e India si sono riallacciati, anche grazie al recente incontro tra i due rispettivi ministri". Lo ha dichiarato, in occasione dell'apertura della due giorni di lavori all'Università Ca' Foscari di Venezia dedicata all'India contemporanea, l'ambasciatore indiano in Italia, Anil Wadhwa senza fare riferimento alla vicenda Marò. "L'idea - ha proseguito Wadhwa - è quella di ricominciare una strategia di business comune tra le due nazioni e fortificare ulteriormente di rapporti".

Arabia Saudita: arrestati 17 filo-Isis

(ANSA) RAID, 19 SET-In Arabia Saudita è stata scoperta una cellula legata all'Isis coinvolta in alcuni attacchi nel Paese e che stava progettato altri attentanti contro civili, personale della sicurezza e siti del governo. Lo hanno annunciato le autorità, spiegando che sono state arrestate 17 persone. Tra gli arrestati undici sono cittadini sauditi, tra cui una donna, e poi tre yemeniti, due egiziani ed un palestinese, ha riferito il portavoce del Ministero dell'Interno. Il gruppo è accusato della preparazione di attacchi suicidi con giubbotti esplosivi e del sostegno logistico, finanziario e della fornitura di armi per attentati terroristici nel regno. La cellula, inoltre, era in contatto con "con i leader" jihadisti "all'estero".

 

Corea Nord annuncia 5/o test nucleare

(ANSA) - ROMA, 9 SET - La tv di stato della Corea del Nord ha annunciato il successo del quinto test nucleare del paese. Pyongyang ha detto di aver effettuato un test di una "esplosione di testata nucleare" per contrastare quella che definisce "ostilità" degli Stati Uniti. Il test è stato effettuato alle 2:30 ora italiana nel sito di Punggye-ri, nel nordest del paese. Qui a gennaio era stato effettuato il quarto test atomico di Pyongyang. L'esplosione odierna ha provocato un terremoto di magnitudo 5.3. "Lo sviluppo delle armi atomiche da parte della Corea del Nord costituisce una grave minaccia per il Giappone", ha detto il premier nipponico Shinzo Abe.

Appello Onu, 861 mln dollari per l'Iraq

(ANSA) - ROMA, 31 GEN - L'Onu ha lanciato un appello per aiutare l'Iraq a raccogliere 861 milioni di dollari nel 2016 necessari a far fronte all'emergenza umanitaria causata dalla guerra contro l'Isis: lo scrive Al Arabiya in un tweet. L'Iraq, riportano i media internazionali, ha reso noto che ha bisogno di 1,56 miliardi di dollari quest'anno per far fronte all'emergenza umanitaria degli sfollati, ma prevede che il suo budget arrivi a coprire solo meno della metà di questa somma.

 

Afghanistan: Talebani controllano 30% territorio

(ANSA) - KABUL, 30 GEN - Un organismo di controllo del governo americano ha sostenuto che i talebani sono più forti che mai in Afghanistan e che hanno in mano il 30% del territorio nazionale, una affermazione che è stata però categoricamente respinta dal governo di Kabul, dice l'agenzia di stampa Pajhwok.

 

 

Back