Medio Oriente

Yemen: incontro tra belligeranti e Onu

(ANSAmed) - BEIRUT, 4 FEB - Per la prima volta dopo settimane, le parti belligeranti yemenite si sono incontrate nelle ultime ore nel porto di Hudayda, sul Mar Rosso e dove transita circa l'80% degli aiuti umanitari diretti alla popolazione del paese devastato dalla guerra. Citate dai media panarabi stamani, fonti dell'Onu, che mediano le trattative, hanno precisato che l'incontro è avvenuto tra rappresentanti degli insorti Huthi e loro rivali lealisti, sostenuti dall'Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti.

Abu Mazen rieletto capo di Fatah

(ANSAmed) - GERUSALEMME, 29 NOV - Il leader palestinese Abu Mazen (Mahmoud Abbas) è stato rieletto all'unanimità per un prossimo mandato come presidente di Fatah, la frazione di maggioranza del movimento palestinese. Lo ha deciso, secondo la Wafa, la Settima Conferenza dell'organizzazione riunita oggi alla Muqata, palazzo presidenziale a Ramallah.

Afghanistan: chiude ambasciata Usa

(ANSA) - KABUL, 13 NOV - Dopo gli attacchi contro il consolato tedesco e una base americana, chiude l'ambasciata Usa a Kabul. In un comunicato, si parla di "misura precauzionale temporanea". La decisione giunge dopo che ieri quattro americani - due soldati e due membri di una forza di sicurezza privata - sono morti in un attacco suicida contro la base di Bagram, vicino alla capitale. Due giorni prima, un attacco dei talebani contro il consolato tedesco a Mazar-i-Sharif (nord del Paese) aveva provocato sei morti e ceno feriti. "Non ci faremo intimidire", ha dichiarato il segretario di Stato John Kerry dalla Nuova Zelanda. "Noi lottiamo per la stabilità, la pace e la tolleranza in Afghanistan", ha aggiunto.

Libano: Michel Aoun eletto presidente

(ANSAmed) - BEIRUT, 31 OTT - L'ex generale cristiano Michel Aoun è stato eletto oggi presidente del Libano dal Parlamento, dopo un vuoto di due anni e mezzo causato da un braccio di ferro tra lo schieramento a guida sunnita e quello a guida sciita. Aoun, 81 anni, già nemico della Siria, è oggi vicino al movimento sciita Hezbollah, al governo di Damasco e all'Iran. L'accordo tra le forze politico-confessionali dovrebbe riportare alla carica di premier il sunnita Saad Hariri, alleato dell'Arabia Saudita.

Isis: Turchia nell'operazione di Mosul

(ANSAmed) - ISTANBUL, 11 OTT - La Turchia parteciperà all'operazione supportata dalla Coalizione internazionale per strappare all'Isis la sua roccaforte irachena di Mosul, nonostante le obiezioni di Baghdad. Lo ha detto il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan. "L'esercito turco non può prendere ordini dal primo ministro iracheno" Haider al Abadi, ha aggiunto, invitandolo a "stare al suo posto". Nei giorni scorsi, Baghdad era tornata a denunciare all'Onu come una violazione della sua sovranità territoriale la presenza di truppe di Ankara nella base di Bashiqa, circa 30 km a nord-est di Mosul.

 

Kuwait: attacco jihadista a soldati Usa

(ANSA) - KUWAIT CITY, 9 OTT - Un egiziano alla guida di un camion che trasportava esplosivi e materiale dello Stato islamico ha investito ieri un veicolo a bordo del quale si trovavano cinque soldati americani che sono rimasti illesi. L'aggressore, che ha riportato fratture multiple e ferite, è stato arrestato. Lo hanno riferito le autorità dell'emirato. Il ministro dell'interno ha identificato l'uomo come Ibrahim Sulaiman, 28 anni, ma non ha dato precisazioni sul luogo dell'attentato.

 

Russia mette veto a risoluzione su Siria

(ANSA) - NEW YORK, 8 OTT - La Russia ha posto il veto in Consiglio di Sicurezza Onu alla bozza di risoluzione francese (co-sponsorizzata da 40 Paesi, tra cui l'Italia) che chiedeva l'attuazione immediata del cessate il fuoco e lo stop ai bombardamenti aerei ad Aleppo, in Siria. Dal 2011 e' la quarta volta che Mosca blocca con il veto un documento sulla Siria.

Il documento ha ottenuto 11 voti a favore, 2 contrari (incluso il veto della Russia), e 2 astensioni (tra cui la Cina). In precedenza l'ambasciatore russo al Palazzo di Vetro, Vitaly Churkin, aveva anticipato il suo veto affermando:"Oggi si vota su due bozze di risoluzione sulla Siria, e sappiamo che nessuna verrà adottata. Questa perdita di tempo è inaccettabile".

 

De Mistura, Aleppo distrutta in due mesi

(ANSAmed) - BEIRUT, 6 OTT - Se la situazione non cambierà e i bombardamenti continueranno al ritmo attuale, "Aleppo est sarà totalmente distrutta entro due mesi o due mesi e mezzo, e migliaia di persone saranno morte mentre festeggeremo il Natale". Lo ha affermato oggi l'inviato speciale dell'Onu per la Siria, Staffan de Mistura, in una conferenza stampa a Ginevra trasmessa in diretta dalla televisione panaraba Al Jazira. De Mistura ha lanciato un appello ai circa "900" combattenti di Al Nursa ad Aleppo-est a ritirarsi dalla città assediata e bombardata, dicendosi pronto ad essere fisicamente presente sul posto se accetteranno di lasciare la città. Il vostro rifiuto di lasciare Aleppo mantiene in ostaggio 270mila civili, ha detto l'inviato speciale dell'Onu rivolto ai combattenti qaedisti di Al Nusra. "Se decidete" di lasciare Aleppo "sono personalmente pronto ad accompagnarvi fisicamente", ha detto Mistura.

 

Israele chiude valichi Territori

(ANSAmed) - TEL AVIV, 2 OTT - L'esercito israeliano ha predisposto la chiusura dei valichi con i Territori Palestinesi, compresa la Striscia di Gaza, in vista del Capodanno ebraico (Rosh HaShanà) che comincia questa sera. Lo ha annunciato il portavoce militare spiegando che la chiusura - dovuta a considerazioni di sicurezza - prenderà il via dalle 24 di stasera e si protrarrà fino alla stessa ora di martedì 4 ottobre. Lo stesso portavoce ha precisato che "durante la chiusura, ogni transito, eccetto le emergenze umanitarie e sanitarie, sarà sottoposto all'approvazione del Cogat", la struttura militare che si occupa della attività civili nei Territori.

Israele, morto ex presidente Shimon Peres

(ANSA) - TEL AVIV, 28 SET - E' morto a 93 anni l'ex presidente israeliano Shimon Peres. La morte dello statista premio Nobel per la pace nel 1994 e' stata riferita dalla radio militare, che ha interrotto la normale programmazione. L'emittente ha precisato che di prima mattina i medici dell'ospedale Tel Ha-Shomer di Tel Aviv terranno una conferenza stampa. Peres era stato colpito due settimane fa da un ictus che lo aveva costretto al ricovero in ospedale. Dopo le prime cure i medici avevano parlato di una condizione critica ma stabile. Ieri d'improvviso il peggioramento delle condizioni di salute, seguite dall'arrivo in ospedale dei familiari e stanotte dalla morte

 

'Acqua contaminata per bimbi Aleppo'

(ANSA) - ROMA, 27 SET - Ad Aleppo oltre 100.000 bambini sono costretti a bere acqua contaminata. Lo afferma l'Unicef, che ricorda come 5 giorni fa gli intensi attacchi hanno danneggiato le stazioni di pompaggio dell'acqua che fornivano acqua pulita a 250.000 persone nella parte orientale della città di Aleppo. "Oltre 100.000 bambini sono stati costretti a bere acqua da fonti non sicure, o da fori superficiali nelle tubature o da pozze d'acqua che fuoriusciva dai tubi rotti", denuncia l'Unicef.

 

Isis: arrestato uno dei leader in Libano

(ANSA) 23 SET- Un sospetto leader dell'Isis in Libano è stato arrestato in un campo profughi palestinese a Sidone mentre preparava attentati che dovevano prendere di mira caserme dell'esercito, strutture turistiche e centri commerciali. E' quanto affermano fonti dell'esercito citate oggi dalla stampa di Beirut. L'uomo, il palestinese Imad Yassin, è stato arrestato dalle forze speciali dell'esercito ad Ain al Hilweh, uno dei 12 campi palestinesi in Libano, teatro da anni di tensioni e scontri armati tra le forze di Al Fatah e quelle di vari gruppi fondamentalisti islamici. Lo stesso Yassin, hanno fatto sapere fonti inquirenti, era passato nel corso degli anni da posizioni nazionaliste palestinesi all'estremismo islamista fino al terrorismo.

Testimoni, 'bombe al fosforo ad Aleppo'

(ANSAmed) - BEIRUT, 22 SET - Intensi bombardamenti aerei nella notte su quartieri di Aleppo est, fuori dal controllo governativo, con testimoni oculari che denunciano l'uso di "bombe al fosforo". Immagini trasmesse dall'Aleppo Media Center mostrano alcuni quartieri illuminati a giorno dalle esplosioni di colore bianco prodotte dagli ordigni. L'Ondus afferma che sono stati condotti almeno 14 raid diversi su Bustan al Qasr e Kallasa. La zona è assediata dalle forze lealiste e dalle milizie filo-iraniane ed è presa di mira da mesi da raid russi e governativi siriani.

Giordania, verso riconferma Parlamento

(ANSAmed) - AMMAN, 21 SET - Saranno annunciati entro le prossime 24 ore i risultati delle elezioni parlamentari svoltesi ieri in Giordania, ma gran parte degli analisti prevedono che sarà confermata nell'assemblea la vasta maggioranza detenuta dai poteri tradizionali di leader tribali, ex funzionari della sicurezza e imprenditori fedeli al re Abdallah. Il Fronte di azione islamico (Iaf), il braccio politico della Fratellanza Musulmana che costituisce la maggiore forza dell'opposizione e che è tornato a partecipare alle elezioni dopo averle boicottate nel 2007 e 2013, potrebbe aggiudicarsi una trentina dei 130 seggi. Recentemente il governo ha messo al bando la stessa Fratellanza Musulmana e anche alcuni uffici dello Iaf sono stati chiusi o dati alle fiamme da sconosciuti. La Commissione elettorale indipendente ha detto che le operazioni di voto saranno ripetute nella regione centrale di Badia, dove otto urne sono sparite.

Iraq: attentato dell'Isis a Baghdad

(ANSA) - ROMA, 10 SET - L'Isis ha rivendicato un attentato compiuto stanotte in un centro commerciale di Baghdad, che ha provocato decine di morti. Secondo lo Stato islamico - riferisce il Site - le vittime sarebbero 40 sciiti, e altri 60 feriti. L'attacco sarebbe stato condotto con 2 autobomba nel parcheggio del mall nella parte orientale della capitale irachena. I primi bilanci parlavano di almeno 11 morti e 28 feriti, poi alcuni media hanno corretto al rialzo. L'iraniana Press Tv, citando fonti di sicurezza, ha parlato di 35 morti.

Siria: sospesi negoziati Ginevra

(ANSA) - BEIRUT, 3 FEB - L'inviato dell'Onu per la Siria, Staffan de Mistura, ha annunciato una "sospensione temporanea" dei colloqui di Ginevra, fissando la ripresa dei contatti per il 25 febbraio.

 

Gerusalemme: accoltellato israeliano

(ANSA) - GERUSALEMME, 30 GEN - Un giovane israeliano di 17 anni è stato accoltellato alla schiena nei pressi della Porta di Damasco all'ingresso della Città Vecchia. Lo dice la polizia secondo cui i sospetti aggressori, a quanto pare due in base alle prime indagini, sono fuggiti. Ma successivamente sono stati arrestati e sarebbero minorenni. Il ragazzo israeliano non è stato feerito gravemente.

 

 

 

Back